Servizi web hosting, 10 termini che devi conoscere

Chiunque voglia mettersi al lavoro su internet, dovrà prima o poi fare i conti con i servizi web hosting. Molto (troppo) spesso, gli utenti non hanno l’interesse ad analizzare appieno questo particolare tipo di servizio che, in realtà, è fondamentale per i siti web. Ecco perché è necessario avere qualche conoscenza sugli hosting, in modo tale da non commettere errori nella scelta del piano adeguato alle proprie esigenze.

Conoscere i servizi web hosting, perché è importante

Quando decidi di mettere online il tuo sito web, devi innanzitutto individuare le risorse necessarie per il funzionamento dello stesso. Ecco perché è necessario avere qualche indicazione sui servizi web hosting. Tutto sta nel non commettere errori che potrebbero pregiudicare, fin dall’inizio, il tuo lavoro digitale.

Non dico che devi diventare un grande esperto informatico, ma almeno saper riconoscere i termini più importanti che riguardano tale ambito. Grazie ad articoli come questo, la scelta del servizio web hosting su cui farai ospitare il tuo sito sarà fatta in modo adeguato.

10 termini che devi conoscere sull’hosting

Bastano 10 termini per avere le idee chiare sugli hosting? Magari non saranno sufficienti per darti una preparazione completa, ma di certo formeranno una solida base su cui poggiare le tue scelte nel mondo digitale.

Ecco quali sono, secondo il mio parere, i 10 termini da cui partire per cominciare a farsi un’idea precisa sugli hosting.

1. Backup

Una delle operazioni più importanti in assoluto, ovvero il salvataggio dei tuoi file. Che si tratti delle email, del database o del salvataggio dei propri file, il backup è il servizio che può salvare la tua attività digitale. Deve essere svolto periodicamente, può essere fatto sia manualmente che in automatico (se il provider hosting lo include nelle risorse dell’hosting).

2. CMS

Un CMS non è altro che un software che permette all’utente, anche ai meno esperti, di gestire il proprio sito web in modo semplice. Ne esistono di tantissimi tipi, ognuno adatto a un certo tipo di piattaforma web. Possiamo citare per esempio WordPress, ideale per gestire un blog, oppure Joomla (ideale per i siti web vetrina) o ancora PrestaShop (per siti e-commerce).

3. CDN

Con CDN (acronimo di Content Delivery Network) si intende una rete di server collegati tra loro. Questa rete, che tocca varie parti del mondo, permette uno scambio più veloce di file come immagini, file, video… tutti quei contenuti che fanno parte di un sito web. Abbinare la CDN a una soluzione web hosting permette all’utente di migliorare le performance del proprio sito, in particolar modo se si hanno rapporti commerciali con utenti in diverse parti del globo.

4. Database

Parlando di archiviazione di file di un sito, non possiamo non citare il Database. Si tratta (per l’appunto) di un archivio in cui vengono salvati tutti i dati e i file di un sito, in particolar modo quando si usano determinati linguaggi di programmazione. Per quel che riguarda le soluzioni Linux (le più consigliate) si parla di parla di Database MySQL.

5. Dominio

Il dominio internet è un codice cifrato che permette agli utenti di raggiungere un determinato sito web. Com’è facile intuire, il dominio è la base da cui partire per qualunque attività online. Ogni singolo dominio è composto da tre parti ben distinte: il www, il nome e infine l’estensione. È possibile scegliere tra un’enorme varietà di estensioni dominio, partendo dalle soluzioni classiche come il .IT e il .COM fino ad arrivare alle nuove estensioni dominio.

6. Email

Ogni pacchetto hosting che viene proposto all’utente include una serie di caselle email, dando così all’utente un perfetto accesso alla posta elettronica. Con un piano hosting di qualità, potrai gestire la tua mail in modo professionale e senza nessun problema. Dimensioni della casella email, tipologia e sistemi di sicurezza per contrastare la spazzatura che gira sul web.

7. FTP

Se pensi che sia arrivato il momento di avere a che fare con un hosting, molto presto avrai a che fare con un termine apparentemente oscuro come FTP. Non farti intimorire, si tratta semplicemente di un protocollo grazie al quale puoi trasmettere i tuoi dati. Con un client FTP puoi effettuare tutta una serie di operazioni utili per il sito.

8. HTTPS

Oltre alla prestazioni, uno dei fattori su cui l’hosting incide maggiormente è la sicurezza del sito web. Da qualche mese a questa parte, Google ha deciso di premiare i siti web che includono il protocollo HTTPS. Con questo protocollo di sicurezza, disponibile se nell’hosting è incluso il Certificato SSL, permette di utilizzare la crittografia per mettere al sicuro i dati dei tuoi clienti.

9. HTTP/2

Oltre all’HTTPS appena citato, un buon hosting dovrebbe includere anche il protocollo HTTP/2. Si tratta della nuova versione del classico protocollo HTTP, un nuovo tipo di sistema che mette in relazione il sito web con il browser. Sostanzialmente, possiamo definire HTTP/2 come una normale evoluzione dell’HTTP. Un modo per stare al passo coi tempi e non rimanere indietro.

10. Server

Non può esistere hosting senza server. Un piano hosting non è altro che una piccola parte di un server, la macchina fisica su cui vengono ospitati i diversi siti web dei clienti. Ogni azienda che si occupa della vendita di servizi hosting possiede, nel proprio datacenter, i server utili per questo tipo di attività. La qualità del servizio dell’hosting dipenderà quindi anche dal tipo di hardware utilizzato per il server stesso.

Condividi sui social

PinIt
submit to reddit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top