Microsoft manda in pensione Paint, addio al celebre software di grafica

È accettabile provare un minimo sentimento di malinconia per un software che, dopo anni di onorata carriera, non sarà più disponibile? Si, se il software in questione è Paint. Uno dei marchi di fabbrica di Microsoft, uno dei programmi su cui tutti noi abbiamo messo mano e con cui ci siamo divertiti a creare disegni e grafiche.

Microsoft ha deciso: addio a Paint

Ebbene, sembra che il momento dell’addio sia davvero arrivato.

Il colosso Microsoft ha infatti deciso di mettere in pensione Paint, non rinnovando più l’app che non farà più parte della nostra esperienza digitale. Al di là di quello che può essere il nostro sentimento nei confronti di una piccola realtà che è stata sempre presente nella nostra vita, è chiaro che ormai MS Paint era diventato un programma vetusto e sorpassato.


Il leggendario Paint è stato infatti inserito tra le feature che subiranno un taglio nel prossimo Windows 10 Fall Creators Update che verrà rilasciato nel prossimo mese di ottobre.

Tante novità in arrivo, funzionalità che renderanno sempre più piacevole il lavoro con il sistema operativo più famoso al mondo (insieme a quello di Apple). Microsoft vuole guardare al futuro e dare un taglio al passato. Viene posta infatti la parola fine su quelle realtà che possono essere ritenute simboli di un’informatica ormai appartenente a un passato lontano.

Un’onorata carriera durata più di 30 anni

Una carriera straordinaria iniziata nell’ormai lontanissimo 1985. Paint è stato il primo editor di grafica che tutti noi abbiamo utilizzato, sia per imparare qualcosina per l’aspetto grafico di un sito sia per fare dei semplici disegnini. Chi non ha passato molto del suo tempo su Paint, facendo schizzi digitali che magari conservavamo con cura in un’apposita cartella?!

Probabilmente il grande punto di forza di Paint è sempre stata la sua natura “piccola”, il non volersi mai mettere a confronto con i grandi programmi professionali come PhotoShop.

La natura di Paint è sempre stata semplice e tale e rimasta per tutta la sua esistenza. Probabilmente, però, questo aspetto di facile utilizzo è stato anche il principale responsabile della sua fine. Una triste conclusione per una storia che è iniziata agli albori dell’informatica e che è giunta fino ai nostri tempi, fatti di smartphone e di internet disponibile ovunque.

Le feature che verranno rimosse su Windows 10 Fall Creators Update

L’operazione di “modernizzazione” di Microsoft non si ferma al solo Paint; saranno molte, infatti, le feature che saranno rimosse tra un paio di mesi dal sistema operativo di Redmond.

Queste le feature che rimosse con il prossimo Windows 10 Fall Creators Update:

  • Outlook Express
  • Tile Data Layer
  • App Reader
  • Enhanced Mitigation Experience Toolkit (EMET)
  • Syskey.exe
  • Reading List
  • Funzionalità Screen saver in Themes
  • TCP Offload Engine
  • Apndatabase.xml
  • Trusted Platform Module (TPM) Owner Password Management
  • 3D Builder

Condividi sui social

PinIt
submit to reddit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

16 + 18 =

scroll to top