Industria 4.0: la pandemia spinge le imprese a investire in nuove tecnologie e digitale

Il processo di innovazione delle imprese italiane era già avviata da alcuni anni, con i primi piani rilasciati dal Governo già a partire dal 2016. Nel periodo successivo le cose sembravano andare un po’ a rilento, a causa di una certa ritrosia a investire denaro in nuove tecnologie e strumenti digitali. Con lo scoppio della pandemia a inizio 2020, le cose sono cambiate in maniera radicale.

Se c’è un fattore non tragico che questa maledetta pandemia ci ha lasciato, è il fatto che le imprese hanno deciso di investire in maniera molto più convinta in Industria 4.0, con tutto quel che ne concerne in fatto di aumento degli investimenti. Il Governo italiano ha rilasciato negli ultimi mesi il piano Transizione 4.0 che prevede agevolazioni per quei Brand che decidono di investire in nuove tecnologie, automazione, intelligenza artificiale e strumenti digitali. Come riporta il Sole 24 Ore, con il nuovo piano il Governo ha stanziato una cifra enorme (circa 23 miliardi di euro) per incentivare gli investimenti in tecnologia e digitale.

Proprio in questi giorni vengono messi in evidenza i dieci anni della cosiddetta Industria 4.0, da quando il termine venne utilizzato la prima volta alla fiera di Hannover del 2011. Ecco perché si parla tanto in queste ore su diversi magazine dedicati alla tecnologia (tra cui Hosting-Advisor)


Tutto quello che rientra nel concetto di Industria 4.0 traccia una nuova strada verso il futuro, con un numero crescente di startup e imprese che decidono di investire soprattutto in alcuni ambiti. Pensiamo per esempio alla robotica, alla intelligenza artificiale, per non parlare anche in quella tecnologia chiamata Cloud Computing.

Nonostante gli innegabili benefici di questa strada, definita come quarta rivoluzione industriale, l’Italia è partita in maniera molto lenta. Una specie di atavica ritrosia verso le novità che sembra caratterizzare gran parte del nostro Paese. Ma con il Covid è cambiato tutto. Sono ora migliaia le imprese che tutta Italia, da nord a sud, prendono la decisione di investire in nuove tecnologie per far fronte alle restrizioni necessarie per contenere la pandemia. Una crescita esponenziale che segna una rottura rispetto al recente passato.

In merito a ciò che più ci interessa, quindi i servizi digitali, non ci resta che sottolineare ancora una volta tutti i vantaggi del Cloud per gli imprenditori che investono tempo e denaro su internet.


Condividi sui social

PinIt
submit to reddit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 2 =

scroll to top