E-Commerce 2020: continua a volare il commercio elettronico, anche post-lockdown

Agli inizi di febbraio di quest’anno pubblicammo un pezzo che analizzava i trend dell’e-commerce nel 2020, un anno che si preannunciava come quello della definitiva consacrazione per il commercio online. Siamo ora giunti a metà di questo 2020, e possiamo dire che c’avevamo visto giusto, anche se nessuno avrebbe potuto lontanamente immaginare cosa sarebbe accaduto nei mesi successivi.

La pandemia di coronavirus ha sconvolto la vita di tutti noi, un dramma mondiale che si è scatenato con violenza e che ha messo in crisi enormi settori commerciali, aziendali e professionali, per non parlare delle difficoltà enormi patite dalla popolazione. In tutto questo mostruoso dramma, che speriamo possa presto essere un tremendo ricordo, c’è un settore che ne ha giovato particolarmente, ed è proprio il commercio elettronico.

Come sempre, sono i numeri a dimostrare l’attendibilità di quanto detto. Secondo i dati forniti dal famoso Osservatorio del Politecnico di Milano, il settore e-commerce ha conosciuto in questi primi mesi del 2020 un successo clamoroso, con una crescita del 26% rispetto all’anno precedente.


e-commerce acquisti anno per anno

Un successo che si spiega facilmente: i due mesi di lockdown, che ha tenuto dentro casa gli italiani impedendogli di andare a fare acquisti nel modo tradizionale, ha portato a un’esplosione di acquisti online senza precedenti. Non è dunque azzardato dire che il commercio elettronico è stata una vera e propria ancora di salvezza per la società occidentale, spazzata via dalla pandemia di Covid-19.

Il fattore più interessante è notare come la pandemia abbia segnato una sorta di punto di non ritorno di un processo già in atto, che ha avuto un’accelerata dovuta agli eventi drammatici che stiamo vivendo. Se l’e-commerce stava via via sostituendo il commercio tradizionale, con il coronavirus questo processo è stato accelerato, verso una crescita ormai inarrestabile. È doveroso infatti constatare come anche nel post-lockdown la situazione non sia cambia per nulla. Ormai il settore e-commerce rappresenta, in tutto e per tutto, una delle colonne fondanti della società occidentale.

Riportiamo ora qualche numero sui settori in crescita nell’ambito del commercio online, basandoci sempre sui dati dell’Osservatorio:

  • Food & Grocery +56%
  • Arredamento e home living +30%
  • Editoria +16%
  • Abbigliamento +21%
  • Informatica & Elettronica +18%

Per dovere di cronaca, occorre sottolineare anche la crescita del cosiddetto Mobile Commerce, ovvero degli acquisti online effettuati direttamente tramite smartphone. Nonostante la pandemia li abbia costretti in casa, e quindi con computer a portata di mano in ogni momento, gli italiani hanno dimostrato con i fatti di essersi ormai abituati ad acquistare su internet tramite smartphone, con un tasso di crescita del 42% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Il Covid-19 ha solo dato una “spintarella” all’inevitabile. Il commercio elettronico era già pronto a diventare la tipologia di commercio più diffusa, ma con questa tragica situazione il processo ha subito una crescita ancora più veloce. Per quanto possa apparire poco ortodosso da un punto di vista etico, non esiste momento migliore per creare un sito e-commerce e iniziare a vendere online.

Vuoi entrare anche tu nel commercio online? Scopri quali sono i migliori hosting e-commerce forniti dai provider italiani.


Condividi sui social

PinIt
submit to reddit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 + nove =

scroll to top